PROGRAMMA ATTIVITA’ 2020

CONFERENZE – PROGRAMMI – ARTICOLI – PUBBLICAZIONI

 

ANNO 2020

 

Sabato 4 gennaio 2020 – NATALE SARZANESE – Alle ore 19,00 nella Sala Consiliare del Comune di Sarzana – Conferenza: “Come è nato il Sistema Solare”. Seguiranno osservazioni con uso di telescopi.

Giovedì 30 gennaio 2020 – NULLA E’ ETERNO – Alle ore 21,15 nella sala Consiliare del Comune di Sarzana – Conferenza : Nulla è eterno a cura di Piero Ceppodomo.

Giovedì 13 febbraio 2020 – ASTEROIDI – ROTTA DI COLLISIONE CON LA TERRA – Alle ore 21,15 nella Sala Consiliare del Comune di Sarzana: conferenza a cura di Roberto Zambelli.

SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA’ – Nel rispetto del DPCM del 8 marzo 2020 “Ordinanza del presidente della Giunta Regionale” tutte le conferenze di astronomia programmate sono sospese fino a nuove disposizioni. Chiunque desiderasse approfondire argomenti trattati e non, può scrivere a: info@astrolunae.it . Saremo lieti di rispondere alle vostre domande e curiosità.

SARA’ UNA DONNA A SBARCARE SULLA LUNA

Ultime dalla NASA.
“Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità”. 50 anni fa Neil Armstrong metteva il primo piede sulla Luna consapevole di finire di diritto tra i protagonisti dei libri di storia e così è stato. Da quel 21 luglio 1969 ne sono cambiate di cose e il numero di quote rose alla NASA è fortunatamente una di queste. E quindi, anche in un campo fino a poco fa quasi interamente ad appannaggio maschile anche le donne hanno iniziato a muovere “i primi passi” (per l’umanità) e ad occupare posizioni di spicco (secondo gli ultimi dati diffusi dalla NASA, ad oggi le donne astronauta costituiscono il 34% degli astronauti attivi nell’agenzia spaziale
E’ altamente probabile che anche il primo astronauta ad andare su Marte sarà una donna.
I russi già nel 1963 lanciavano in orbita la sovietica Valentina Tereškova. Dovranno poi passare 19 anni perché un’altra cittadina russa, Svletana Savitzakaia, facesse, nel 1982, la sua “passeggiata spaziale”, prima donna a farlo nella storia, tre ore mezzo fuori dalla navicella della stazione spaziale sovietica Salyut 7.   Nel 1983 è la volta della statunitense Sally Raid che superò una durissima selezione con più di ottomila candidate. Peggy  Whitson è invece l’astronauta passata alla storia per avere al suo attivo ben dieci attività extra veicolari. Anche le donne hanno pagato a caro prezzo l’esplorazione dello spazio, nella tragedia del Challenger, persero la vita due donne astronauta, Judith Resnik, la seconda astronauta americana e Christa McAuliffe, un’insegnante americana. E come non citare la nostra italiana Samantha Cristoforetti, che il 23 novembre 2014,  partiva per la sua missione di circa 7 mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.  Si tratta della prima missione di una donna italiana nello spazio. Una ragazza milanese, ingegnere, poliglotta, attiva sui Social Network, seguita dal mondo e che è pure stata intervistata “dallo spazio” durante la terza puntata del Festival di Sanremo!
Più Social di così!
“Un piccolo passo per una donna, un grande passo per l’umanità”.

Samantha Cristoforetti

Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.